stai a legge...
Vita da Boosta

ALLOUIN: CENTO CORPI DE FRUSTA PRIMA DE ANNA’ A VEDE’ TUAILAIT

 A notte de ALLOUIN è na ricorenza seria. Pe l’occasione io, Sharon e Marusca stamo stipate naa SMART de Marusca che se la guida disinvolta, acchittate da VURTURE co tanto de cipria n faccia.
Li VURTURI, pe chi ar cimena va a fa’ er fino intellettualo e nun se fila de pezza e storie co li sentimenti, so’ li vampiri de TUAILAIT che se sentono na cifra sicuri de sé e stanno in Itaglia, mo’ nun me ricordo bene n quale paesello, na cosa tipo RIONERO ‘N VURTURE, che forse per quello se chiamano così. L’idea era de anna’ ar TUAILAIT ALLOUIN PASSACECAGNA PARTY, brillante APPENING organizzato nun se capisce bene da chi ner poco noto CASALE DELLA CAROGNETTA, che o smartfon de Marusca ha pizzicato ner niente alla voce CULANDIA SPINTA.

Dopo n’ora ora che giramo a voto, Marusca dice:

–       MA SMART VOR DI’ SVEJO, VE?
–       Me pare de sì.
–       NO PERCHE’ NAA SMART CE STAMO, O SMARTFON CE L’AVEMO, MA A ME ME PARE CHE STAMO A GIRA’ N TONDO COME TRE COJONE.
–       Sta qua, Maru’. Ficcate ‘n quer vialetto co e candelette ‘n tera.

A notte de ALLOUIN è a notte der mistero. Uno bello grosso da capi’ è come c’è venuto n mente a me e a Sharon de segui’ Marusca, che sta su tipo dumila SOSCIAL NETUORCS e sta cosa je l’ha detta n’amico suo su PUSHAPP, la nova app che te fa soscializza’ co chi c’ha a quarta de reggiseno.

–       DICE FANNO VEDE’ PURE ER FIRMATO INEDITO DE PATTINZON CHE VA A PIJASSE NA CEDRATA MENTRE STANNO A GIRA’ N TOSCANA. ROBBA CHE NUN SE TROVA. 

A Robbert nun je dici de no. A Marusca manco. E allora ecchice nei boschi a cerca’ sta festa.

–       PARCHEGGIA N MEZZO A QUEI DU SUV CHE CE STAI A CICCIO, dice Sharon.
–       ANVEDI. LAMBORGHINI, FERARI. MA NDO STAMO, A LI PARIOLI?
–       Vabbe’ oh, a machina almeno a dovrebbimo ritrova’ subbito.
–       QUA SO’ FANZ DE TUAILAIT D’ARTO BORDO. POI DITE CHE NUN VE MANNO BENE, EH, dice Marusca mentre se riposizziona a balconata.

Bussamo alla porta e ce apre uno tutto borchiato.
–       PAROLA D’ORDINE.
–       EH?
–       A PAROLA D’ORDINE. SI NO NUN ENTRATE.
E provamo tutte: EDUARD, BELLASVUAN, TUAILAIT, CANINI, CIANOPTICO, SPREMUTA DE SANGUE. Nun ne quaja una. Poi ariva na signora bionda caruccia, tutta gentile, che se dev’esse vestita da vampira de TEZZENIS perché n pratica è nuda.

–       E FALLE ENTRA’, CHE FAMO L’ARBA. CIAO RAGAZZE, NON LO SAPETE CHE LA PAROLA D’ORDINE E’ FIDELIO? SU, ACCOMODATEVI.

 Se guardamo.

–       MA CHI E’ FIDELIO? UNO CHE STA NER FIRM NOVO CHE DEVE USCI’?
–       C’HA ER NOME DA SFIGATO, DEV’ESSE UNO DAA BANDA DEI LICANTROPI.

Entramo. Er casale fori pareva n rudere abbandonato, dentro è na cosa tutta sciccosa, ce sta n salotto che è tre vorte casa mia. Poi tutto aredato bene eh, coi velluti, l’arazzi che ce passi davanti e fai la rima. A gente so’ vestiti bene, coi mantelli eleganti. Bevono da li calici, magnano e tartine e fanno li RADICALSCIC. Certo so’ grandicelli eh, tutti intorno a li quaranta. Se sa, TUAILAIT nun c’ha età.

–       SIETE ARRIVATE GIUSTO IN TEMPO. STAVAMO PROPRIO INIZIANDO.
–       AH, MENO MALE. IO GIA’ STAVO A SMOCCOLA’ CHE S’ERAVAMO PERZE PATTINZON, dice Marusca.

Se levano tutti er mantello e sotto so’ più nudi che altro, a parte n po’ de pelle su a pelle, e du’ borchie sopra e borchie.

–       E SI, CALLO E’ CALLO QUI DENTRO, EH, dice Sharon.
–       RAGAZZE, dice a vampira, SIETE ACQUIESCENTI O ATTIVE?
–       NO NO, NOI SEMO VURTURE.
–       EH?
–       E si’, dico io, semo venute pe guarda’…
–       GUARDARE? AH. MA CERTO, NESSUN PROBLEMA. ACCOMODATEVI.

Se sedemio n tre su n sofa’ imbottito. So’ tanto carini, ce portano pure er chinotto e le patatine. Se mettemio a magna’mentre intorno succede de tutto, chi sarta addosso a uno, chi domina n’antro, chi acquiesce, chi ACQUIENTRA e chi grida a n’antro SDRUMAME, PADRONE.

–       A Maru’.
–       EH.
–       Ando’ cazzo stamo?
–       TE O SAI? LI MORTACCI DE CUPERTINO, CAMBIANO IOS E FANNO E MAPPE A CAZZO. L’ARTRO GIORNO STAVO A CERCALLI PE VEDE’ ANDO STAVANO, M’E’ USCITO N PROVINCIA DE LECCE.
–       E MO’ CHE FAMO?
–       PERCHE’ VOI PURE FA’ QUARCOSA? MAGNATEVE E PATATINE, IO VADO A RITROVA’ I CAPPOTTI, HAI VISTO MAI CHE SE ELEVAMO DAR CASO.

Io e Sharon restamo sur sofà. Sharon magna tutto er magnabbile. Stasera manco è passata da casa, l’amo pijata dar COL SENTER e n’ha cenato.

–       Ma ste zinne, Sharon?
–       CHE C’HO LI BRUFOLI?
–       No. Però so’ grosse. Che c’hai er cotone?
–       NO. DEV’ESSE ER COSTUME.
–       No no, so’ grosse popo.
–       NO E’ CHE QUANNO A GENTE STA ACCHITTATA A NOTI DE PIU’ CHE NAA VITA DE TUTTI I GIORNI. ALLORA FORSE VALE PURE PEE ZINNE.
–       Vabbe’, namo a cerca’ Marusca che s’è data.

A trovamo ‘n una stanzetta co na frusta n mano davanti a uno che nun je sta a mostra’ esattamente a faccia.

–       MBE’?
–       AH ECCHIVE. OH SENTITE, QUA M’ANNOIO E FA N FREDDO CAGNO. DO DU’ FRUSTATE, ARMENO ME SCALLO.
–       Ma questo?
–       BOH. DICE CHE NUN CE SE DEVE PRESENTA’. IO LO CHIAMO MISTER DAY, QUELLO DE 50 SPUNTATURE E NA GRICIA.
–       A Maru’, è ‘n omo mica na merendina.
–       AH FRUSTAMI, PICCHIAME FAMME MALE, dice l’omo.
–       OH N’ATOMO, CHE VAI DE PRESCIA? STO A PARLA’ CO L’AMICHE MIE.
–       NISUNO ME VO’ BENE. ER PAESE NUN ME VO’ BENE.
–       N CHE SENSO, dice Sharon, C’HAI LI BUFFI CO ECUITAGLIA?
–       MADDECHE’. TU, PIU’ A DESTRA, FRUSTAME ER GLUTEO.

Mentre Marusca lo ripassa, MISTER DAY ce dice ma che ne sapete, io c’ho quarant’anni, n’ho viste de cose, nun cambierà gnente, io so’ stato de qua so’ stato de là, er probblema nostro è a mentalità che è ristretta, nun te poi esprime completamente, ce sta er vaticano.

–       E VOI? VOI CHE FATE PE CAMBIA’ LE COSE?
–       Boh. Che dovemo cambia’? Noi lavoramo.
–       E CHE LAVORO FATE?
–       Quello che ce sta.
–       SIETE SCHIAVE DER LAVORO SALARIATO, NUN VEDETE ARTRO.
–       BOH. E CHIAPPE TUE E VEDEMIO, dice Marusca.
–       Ma poi scusa, te che fai invece?
–       EH VABBE’ MA IO CHE C’ENTRO. IO VEDO LE COSE PE QUELLO CHE SONO.
–       SI MA ‘N LAVORO CELLAI?
–       NO, VIVO CO MI’MADRE CHE SO’ DE BONA FAMIJA. MA E’ ER PAESE CHE HA ROVINATO A GENERAZZIONE MIA EH, MO’ TOCCA A VOI. CHE POI CHE VE PARLO A FA’, MICA CAPITE. SIETE PICCOLE. DAJE, FRUSTAME.  

Io e Sharon semo n po’ infantili. S’arzamo ogni mattina a e sei e se smessaggiamo. Poi inizziamo a cerca’ lavoro, manna’ i curicula, lava’ casa, fa’ a spesa, poi annamo a fa’ er lavoro de merda che amo trovato n nero, quando ce l’avemo. Forse è per questo che pijamo pure noi no scudiscio e inizziamo a da’ na mano a Marusca.

–       MA CHE STAMO A FA’? me dice Sharon.
Je dico de sta’ scialla. Tanto questo e l’amichi sua, er culo ar morbido ce l’avranno sempre, finché dura.

Na mezz’ora dopo a vampira de TEZZENIS ce accompagna alla porta e ce fa ciao con le mano, tutta tenera, ciao ragazze, in gamba eh.

–       VISTO CHE ERA DIVERTENTE? E’ BELLO SCOPRIRE COSE NUOVE ALL’ETA’ VOSTRA. BEATE VOI, CHE C’AVETE TUTTA LA VITA DAVANTI.

Torno a casa e me metto su YOUTUBB. Cerco “FIRMATO INEDITO DE PATTINZON CEDRATA VORTERA”.
E me compare paroparo Pattinzon che se fa l’affari sua.
Tarmente inedito che so potevamo pure vede’ a casa.

Troppo comodo però. Pe vede’ e cose come stanno davero, da casa tocca usci’.
Gnente de inedito, solite cose che ce stanno a ALLOUIN: licantropi, vampiri, SARDOMANICHISTI. Acchittati arisartano mejo. Chi s’è magnato sto monno e quest’altro, chi è rimasto a guarda’ l’altri che so magnavano, e chi è arivato dopo, n’ha trovato gnente e a vent’anni già sa che er mazzo tocca fasselo da subbito, pe li sogni ce sta sempre tempo quanno vai a dormi’.

Ve stimo na cifra,
Boosta Pazzesca

Annunci

Informazioni su boostapazzesca

Ciò ventiquattranni e sto de casa ar laurentino pittrentotto, er quartiere de periferia de Roma che ce so’ nata e cresciuta. A famme accetta’ dall’altri ciò provato tanto, ma gnoo fatta. Er probblema è che so npo’ gnorante, a scola nun so’ mai annata bene, e so’ pure bruttarella forte. ‘Na BUSTA, come dicheno da e parti mie. Allora, siccome che per me l’importante so’ i valori, me so’ messa ‘na busta ‘ntesta, e ora ‘na cifra de ggente me segue su FEISBUC. So qualcosista fri lance. Provo a fa’ qualunque cosa pe’ diventa’ qualcosa. Pe’ provacce ce provo, pe’ non riuscicce nun ce riesco. Ve parlo ‘n romanesco che è lunica lingua che penzo de sape’, ma so’ sicura che me capirete pure a Boosto Arsizzio.

Discussione

11 pensieri su “ALLOUIN: CENTO CORPI DE FRUSTA PRIMA DE ANNA’ A VEDE’ TUAILAIT

  1. A Bustì sei na forza d’a natura, te stralovvo annamo insieme a vedé l’ultimo episodio quanno esce il 15 allo Stardast Village,potrebbe esse n’idea?

    Pubblicato da marina bianchi | 1 novembre 2012, 15:37
  2. “Io e Sharon semo n po’ infantili. S’arzamo ogni mattina a e sei e se smessaggiamo. Poi inizziamo a cerca’ lavoro, manna’ i curicula, lava’ casa, fa’ a spesa, poi annamo a fa’ er lavoro de merda che amo trovato n nero, quando ce l’avemo. Forse è per questo che pijamo pure noi no scudiscio e inizziamo a da’ na mano a Marusca”. Degna conclusione. Ottimo, è venuto proprio bene… Sto facendo pubblicità su tutti i miei profili dei social network, però peccato che questo Pushapp non salta fuori, altrimenti mi iscrivevo… 😉 hai visto mai…

    Pubblicato da Marco Sisi | 1 novembre 2012, 15:37
  3. Cara Boosta, iera sera me so fatto alluin da solo, ner bosco a du’ passi da caverna che me ospita da quanto avemo sbajato tutto, senza che essa lo sa, sperando che quarche lupachiotto affamato se magnasse quelle quattro osse o c’è facesse un brodo…ma gniente se sentiva bono e se n’annato a mozzica’ un fungo porcino….così c’javemo un lupo de meno.
    Così ho cercato se armeno na strega volesse fasse un ballo co me..gniente oh, poi ho incontrato du frati e se semo aperti na bottija de rosso, forze tre, poi mica m’aricordo, me so svelato che le campane sognavano e …t’ho scritto, ciao! Tu mantiene te sempre bene in carne, nun se sa mai!

    Pubblicato da Paolo | 1 novembre 2012, 15:37
  4. io ti darei l’oscar per le tue idee, per come scrivi, per quello che scrivi e per le risate gustose che ci regali. Standing ovation per Boosta!!

    Pubblicato da anna preims borgese | 1 novembre 2012, 15:37
  5. Il problema è che quando io ti leggo, ti amo proprio troppo.
    l’anno prossimo voglio farlo con voi, allouin

    Pubblicato da memoriediunavagina | 1 novembre 2012, 15:37
  6. A Boosty, la prossima volta vengo anche io. Me sollucchera l’idea de frusta’ quarcuno. Magari c’e’ trovo pure chi intendo io e allora mister day diventa un ricordo lontano!! Ahah

    Pubblicato da Clara | 1 novembre 2012, 15:37
  7. Me piaciuto na cifra. un poco ammaniti eun poco zanna de noi artri.

    Pubblicato da woland64 | 1 novembre 2012, 15:37
  8. Sei oltre.
    Marco

    Pubblicato da Marco Lungo | 1 novembre 2012, 15:37
  9. Abbu’, me dispiasce che è innata così. daje l’anno prossimo annamio a ‘n festone che organizza n’amico che c’ha n’amico coa casa ar mare. Bella pe’ te.

    Pubblicato da Lola | 2 novembre 2012, 15:37
  10. E tutto questo senza manco di’ ‘na vòrta Fornero, choosy, Fiorito e Batman. Da paura, boo.

    Pubblicato da ssschiele | 2 novembre 2012, 15:37
  11. a boo, sei sempre nà ciffra ortre..o orte…nzomma a me me piace prporio legge le cose tue..eppoi me sà che ce sò capitata pur’io a na festa dee sti sardomanochisti..solo che staveno aff’à na riuniode der condominio..e mister day mhà rotto il cazzo tutto er tempo cor fatto che je colano i panni sur barcone suo..nsomma pur’io ho passato n’ber allouin.Ce beccamo su pushappe..te ristimo n’par de cifre boo..

    Pubblicato da dabobabo | 2 novembre 2012, 15:37

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

piazza qua a MEIL tua si voi l'aggiornamenti mia direttamente pe posta

BlogItalia - La directory italiana dei blog
modificare foto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: