stai a legge...
Vita da Boosta

SO’ FINITE ‘E FESTE

Domenica mi padre guardava er tiggi’ che parlava daa sirte, mentre che lui ‘mprecava ‘a sorte.
PORACCI, PENZA COME SE MORONO DE FAME PER CORPA DE QUER DELINCUENTE.
A pa’, sei na cifra umanitario.

A CASA NCIAVEMO PIU’ UN CAZZO DA MAGNA’, TOCCA ANNA’ A FA’ A SPESA SI NO FAMO ‘A FINE LORO.
A pa’, ma ‘nciavevi er femore rotto?
ER CHE? CIAI RAGGIONE, AAH CHE MALE. VAI TE, VA’.

All’IPERCOP di Euroma due stanno ammassati tipo li zombi de GIORGE RUMENO.
‘E feste so’ finite. Tra ‘n oretta, quanno arivamo alla cassa, ‘a festa ciaa fanno loro.
Vedo Marusca, me ce accollo così ‘nvece de urtima so’ terzurtima.
A Maru’, je chiedo, ma nun dovevi da esse’ a SARZO MAGGIORE?
MADDECHE’, MANNO SCARTATA AR PROVINO DE LADISPOLI. DICE CHE CIAVEVO TROPPI VESTITI ‘NDOSSO E DOVEVO MOSTRA’ ER LATO BI. STAVO ‘N TANGA E REGGISENO, VEDI TU SI JE DOVEVO PORTA’ PURE ‘E LASTRE.

Davanti a noi parte la faciolata de turno co quello che stava a prova’ a passa’ prima. Allora vado a pija ‘a frutta che m’ero scordata.
Ar banco dee pesche mapproccia ‘n riccetto anzianotto che me pare famijare.
Nun te move, me fa, nun grida’ che tammazzo.
Ma chissei, er fruttarolo?
Ma come te permetti? Che naa vedi ‘a tivvu? So’ Gheddafi. So’ rifuggiato politico.
Ar Laurentino te sei rifuggiato? Ammazza hai fatto ‘n affarone oh.
Che te credi, che quanno venivo a magna’ ‘n itaglia la NTELLIGGENZ mia stava a pettina’ e bambole? Qua da voi nun ve se fila nisuno, e quanno me trovano.
Vabbè ma tu’moje? A famija?
L’ho ficcati ‘n un monolocale co artri cinque a viale Algeria. Senti me devi fa’ na cosa, si no tammazzo. Vai ar reparto cazzi e cazzetti e pijame ‘na tenda.
Ma scusa, te vonno ammazza’ e vai ar campeggio?
So’ affari mia. T’aspetto fori ar parcheggio. Nun lo di’ a nisuno, io so’ dittatore eh, guarda che tammazzo.

Senza che Marusca me vede, scappo da ATLETZ UORLD e pijo ‘na tenda scrausa, tipo quelle daa CHECIUA. Nun ciò più ‘n centesimo. Ar parcheggio, me ritrovo Gheddafi ‘n un angoletto ar buio.
Viè avanti, nun ciave’ paura.
Veramente là ce pisciano i cani, mica pe’ quarcosa.
Che cazzo ai comprato, ‘a CHECIUA? Questa nun se richiude manco si piagni ‘n arabo.
Mo’ mammazza, penzo.
Che guardi? Te penzi che so’ ‘n mostro? E quelli che me vonno ammazza’ e prima co’ me facevano l’affari, che so’ santi?
Oh, a tivvù dice che sei ‘na merda, mica te sto a attacca’ io.
Co’ me anno magnato tutti bene. Nun sta’ a senti’ lartri, giudica co l’occhi tua.
E mo’ che farai?
Boh. Pe me ‘a festa è finita, ma ‘n finale pe’ sta bene basta poco e gnente. Io so’ cresciuto all’aria aperta, ce vojo sta’ più possibile prima che me se bevono.
Me guarda, cià l’occhi sinceri.
Grazzie daa tenda. È ‘na merda, ma mejo de gnente.

Da dietro parte no zoccolo che pija Gheddafi ‘nfronte e ‘o stira lungo pe’ tera.
Me vorto, e vedo Marusca che soo va a ripija’.
ANFAME NUN TARICORDI DE ME, VE’? QUELLA CHE JAVEVI PROMESSO DE FA’ A GHEDDAFINA. MAI SCROCCATO TRE PIOTTE E HAI FATTO ER VENTO, VA’ A MORI’ AMMAZZATO! MO’ PERCHE’ HAI TROVATO ME CHE SO’ SIGNIORA, ‘NANTRA TAMMAZZAVA!
Me pija pe’n braccio e me porta via de peso, più ncazzata daa NATO.
A BOO’, NUN DEVI DA’ CONFIDENZA A ‘STA GGENTE. MA ER TIGGI’ NOO VEDI CHE CE STA PIENO DE DELINCUENTI?
A Maru’, ma nun chiamamo nisuno? Quello era…
CAFFARELLI ARVARO DETTO ER GHEDDAFI, E CHE ‘N CE O SO? COR FATTO CHE E’ UGUALE SPIACCICATO, HA COJONATO MEZZO CUARTIERE. TANTO TRA NPO’SOO BEVONO.

Co mi padre a casa è difficile parla’ de politica ‘nternazzionale.
FAMME CAPI’. ‘A CARNE NO E ‘A TENDA SI? E MO’ CHE CAZZO CUCINAMO, LI PICCHETTI AR CARTOCCIO?
A pa’, me so’ trovata ar centro de ‘n caso diplomatico.
TORNACE. ANZI RESTACE POPO A DORMI’, PORTATE PURE ‘STO TRABBICCOLO.
Che me fai dormi’ fori?
EMBE’ SEI GRANDE,DOVEVA ESSE’ PRIMAOPPOI CHE TE LEVAVI DAR CAZZO.
Monto a CHECIUA sotto ar pianerottolo, ce faccio ‘n buchetto pe facce veni’ Remo e m’addormento quasi subbito.
‘Nfonno ce se sta bene, ‘e feste so’ finite ma ancora nun fa freddo.

Er Gheddafi ciaveva raggione, naa vita basta poco.
Si te n’accorgi quanno ciai tanto, figurate quanno ciai meno de gnente.

Ve stimo ‘na cifra,
Boosta Pazzesca

Annunci

Informazioni su boostapazzesca

Ciò ventiquattranni e sto de casa ar laurentino pittrentotto, er quartiere de periferia de Roma che ce so’ nata e cresciuta. A famme accetta’ dall’altri ciò provato tanto, ma gnoo fatta. Er probblema è che so npo’ gnorante, a scola nun so’ mai annata bene, e so’ pure bruttarella forte. ‘Na BUSTA, come dicheno da e parti mie. Allora, siccome che per me l’importante so’ i valori, me so’ messa ‘na busta ‘ntesta, e ora ‘na cifra de ggente me segue su FEISBUC. So qualcosista fri lance. Provo a fa’ qualunque cosa pe’ diventa’ qualcosa. Pe’ provacce ce provo, pe’ non riuscicce nun ce riesco. Ve parlo ‘n romanesco che è lunica lingua che penzo de sape’, ma so’ sicura che me capirete pure a Boosto Arsizzio.

Discussione

15 pensieri su “SO’ FINITE ‘E FESTE

  1. E’ una delle cose migliori che ho letto ultimamente su Gheddafi! (vabbè che la concorrenza non è granché…)

    Pubblicato da Lia Celi | 1 settembre 2011, 15:37
  2. Ma io ti amooooooo!!!

    Amanda Merli

    Pubblicato da amixxx | 2 settembre 2011, 15:37
  3. Cara Boosta, come “qualcosista fri lance” trovo che sei.. formidabile. Contento di essere diventato amico tuo. Ciao Stefano

    Pubblicato da Stefano Munafò | 2 settembre 2011, 15:37
  4. 😀 spettacolare

    Pubblicato da chiara | 2 settembre 2011, 15:37
  5. DICE CHE CIAVEVO TROPPI VESTITI ‘NDOSSO E DOVEVO MOSTRA’ ER LATO BI. STAVO ‘N TANGA E REGGISENO, VEDI TU SI JE DOVEVO PORTA’ PURE ‘E LASTRE.

    I dolori della giovane Marusca. Anche le miss si ribellano. E tu fai critica sociale. (Sosciale)

    brava, BRU’.

    Pubblicato da a. | 2 settembre 2011, 15:37
  6. Boo, c’ho ancora i crampi per quanto ho riso e manco ho smesso. Geniale. Oddio, ricomincio a ridere……
    Mimosa

    Pubblicato da mimosa | 2 settembre 2011, 15:37
  7. Mi hai sgamata. Volevo vedere se stavi attenta. Era falsa anche la prima.
    Te stimo una cifra, Bru’.

    Pubblicato da a. | 2 settembre 2011, 15:37
  8. li picchetti ar cartoccio! AHAHAHAHAHAH! sei grande booo! (aò io t’ho votato eh:) )

    Pubblicato da cladipa | 2 settembre 2011, 15:37
  9. quella storia delle gheddafine me l’ero scordata, meraviglioso

    Pubblicato da trainspotting | 6 settembre 2011, 15:37

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

piazza qua a MEIL tua si voi l'aggiornamenti mia direttamente pe posta

BlogItalia - La directory italiana dei blog
modificare foto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: